Greeter

511981_3527_355373Sono oramai anni che il ruolo di Greeter è stato creato e molte aziende hanno deciso di inserire questa figura professionale all’interno della propria organizzazione aziendale, ma la domanda principale che i Dealer si sono sempre posti è: figura produttiva o improduttiva? Una domanda che soprattutto per il periodo che stiamo attraversando è più che lecita. Noi abbiamo la nostra opinione.

L’attività di coaching che effettuiamo su tutto il territorio nazionale e soprattutto l’esperienza maturata con il programma S.E.P. (Sales Excellence Programme), ci ha sempre dimostrato quanto la Greeter sia un ruolo fondamentale nei concessionari, in quanto, se ben formata, diventa l’epicentro di tanti processi commerciali che altrimenti non possono essere implementati o che comunque non vengono sfruttati al meglio.

Dalla fase dell’accoglienza, fase fondamentale per iniziare il rapporto con il visitatore nel migliore dei modi (garantendo una customer experience in linea con aspettative sempre più alte), alla gestione dei Lead provenienti da vari touch point, al controllo del CSI per monitorare la qualità dei processi interni, fino all’Unsold Follow Up (il processo di ricontatto sui no buyer più efficace che ci sia), sono esempi che dimostrano la scelta strategica di avere in organigramma la Greeter, capace di garantire customer satisfaction e soprattutto capace di incrementare il tasso di conversione rendendo il ruolo più che produttivo.

Digita qui il testo che vuoi cercare in tutto il sito web. Apparirà un elenco di articoli e sezioni contenenti la parola ricercata

Social

I nostri Canali Social per informazioni e aggiornamenti

Newsletter

Registrati alla nostra Newsletter e riceverai gli aggiornamenti sui nuovi articoli pubblicati

Torna su