Comunicare: molti ne parlano, pochi sanno realmente come si fa

Comunicare: molti ne parlano, pochi sanno realmente come si fa

Comunicare: molti ne parlano, pochi sanno realmente come si fa

Nessun commento su Comunicare: molti ne parlano, pochi sanno realmente come si fa

Comunicare: molti ne parlano, pochi sanno realmente come si fa.

Ogni volta che facciamo il nostro corso di “Comunicazione efficace” rimaniamo sempre sorpresi da quante persone siano convinte che “dire” qualcosa in modo chiaro, sia sufficiente per far capire all’altro ciò che vogliamo. Sembrerebbe logico no? E invece non lo è affatto, in quanto “dire le cose in modo chiaro” spesso è chiaro…solo per noi!

Infatti, se l’obiettivo è far capire un concetto al nostro interlocutore, il problema non è ciò che io dico, ma ciò che lui capisce. Quindi il mio concetto di “chiarezza” può definirsi tale solo se colui al quale sto inviando il mio messaggio lo ha compreso nei modi e col significato che io ho inteso dargli. In caso contrario, non ho saputo comunicare. In sostanza: se non mi capiscono, la colpa è mia non loro! Questo è il primo comandamento fondamentale della comunicazione. O si accetta questo assioma oppure non si sarà mai degli eccellenti comunicatori, ma solo dei “parlatori”, anche un po’ arroganti.

La differenza tra “parlare” e “comunicare”, sta nel capire che quello che diciamo, cioè la parte “verbale” di una comunicazione, è sempre accompagnata da un “paraverbale” (tono di voce) e dal “linguaggio del corpo”, che spesso costituisce l’elemento principe del processo comunicativo. Quello che diciamo, in sostanza, è l’insieme di tre diversi processi, che devono integrarsi al contenuto del messaggio inviato, se vogliamo avere la certezza che esso raggiunga l’interlocutore nel modo in cui abbiamo inteso inviarlo. In pratica, l’aver detto qualcosa non è condizione sufficiente per poter dire di aver comunicato, ma solo una parte, nemmeno la più importante, del processo di comunicazione.

Quando poi siamo “riceventi” di un messaggio, la situazione si complica ulteriormente. Infatti subentra un ulteriore elemento che, spesso, l’essere umano utilizza poco: l’ascolto attivo. Ascoltare è un processo complesso, non automatico come spesso si pensa. Normalmente noi “sentiamo”, non “ascoltiamo”. E quel che è peggio, interrompiamo chi parla per dire la nostra, presumendo di aver capito cosa ci sta dicendo l’interlocutore. Quante volte ci è capitato, in situazioni simili, di sentirci rispondere: “veramente volevo dire un’altra cosa!”.

Il processo di comunicazione è complesso, ha regole precise, un processo specifico e persino un suo “galateo”. Per chi svolge la sua attività interagendo con il pubblico, in particolare “facendo affari”, prima di qualsiasi corso di vendita, dovrebbe partecipare ad un corso di comunicazione. Inutile imparare tecniche per migliorare il “selling” se prima non ci è chiaro come si guadagna l’attenzione dell’interlocutore, la sua fiducia, il suo rispetto. E’ come pretendere di imparare a guidare un aereo solo attraverso i comandi, senza sapere nulla dell’impatto che sul volo hanno le condizioni meteorologiche, i venti e l’atmosfera in cui l’aereo si muove. Lo schianto è garantito!

Eppure questo aspetto è ancora troppo trascurato dalle aziende, che preferiscono azioni “spot” sulla propria forza vendita, spesso con l’unico scopo di dare al venditore nozioni che riducono l’interazione tra esseri umani, così complessa e piena di sfumature, a uno schemino di 5- 6 passi, da svolgersi in modo meccanico e, a volte, addirittura con delle frasi pre-compilate. Se solo bastasse ripetere a pappagallo determinate parole o frasi, saremmo tutti fantastici venditori, affascinanti conquistatori/trici di cuori e così pieni di amici da non avere tempo per tutti. La realtà è ben diversa: la natura umana è fatta di sensazioni, tra l’altro mutevoli e dipendenti dal momento. Ciò che ci va bene adesso, potrebbe essere totalmente fuori luogo tra due giorni o tra due ore. Interagire conoscendo i segreti di come renderci interessanti all’interlocutore, facendo si che si apra a noi, fidandosi della nostra onestà e capacità di comprendere i suoi bisogni è la chiave del successo in qualsiasi rapporto tra esseri umani, figuriamoci nel business. Per riuscirci bisogna re-imparare come si parla e (per molti) imparare come si ascolta.

The Academy svolge regolarmente corsi di comunicazione efficace e comunicazione avanzata, orientati al business e al miglioramento delle relazioni.

Per info: info@theacademy.it

Ultimi Articoli

Digita qui il testo che vuoi cercare in tutto il sito web. Apparirà un elenco di articoli e sezioni contenenti la parola ricercata

Social

I nostri Canali Social per informazioni e aggiornamenti

Newsletter

Registrati alla nostra Newsletter e riceverai gli aggiornamenti sui nuovi articoli pubblicati

Torna su

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: